AGGIUNGI MEDITAZIONE ALLA TUA ROUTINE IN CAMERA DA LETTO

Sia che tu stia pensando alla tua infinita lista di cose da fare o che tu stia ripetendo il tuo programma per domani. Se hai bisogno di alleviare una mente stressata, potresti prendere in considerazione un metodo che ha guadagnato popolarità di recente: la meditazione del sonno.

Nella meditazione del sonno, stai usando gli stessi benefici che ottieni dalla meditazione (come alleviare la tensione e ridurre lo stress mentale) per avvicinarti alle fasi iniziali del sonno. Date le variabili che aiutano il sonno, un’eccitazione elevata può mascherare i segnali di sonno naturali del nostro corpo. La meditazione del sonno può aiutare a ridurre i fattori che promuovono la veglia, come ansia, mente loquace, minaccia percepita e tensione muscolare.

Cosa devi sapere sulla meditazione del sonno…

Quali sono i benefici della meditazione del sonno?
La meditazione ha molti vantaggi. La meditazione è una pratica che può aiutare a regolare il sistema nervoso in generale. La meditazione consente al sistema nervoso simpatico sveglio di passare al sistema nervoso parasimpatico, che è dominante in condizioni di quiete come il sonno, cioè lo stato di riposo e di digestione.

La meditazione fornisce elementi chiave come trovare un tempo e un luogo per calmare la mente e riconoscere la tensione nel corpo. Può anche aiutare a ridurre l’ansia, che si dice sia un sintomo comune che interferisce con il sonno.

La meditazione è nota per promuovere la concentrazione. Coloro che soffrono di ansia notturna che interferisce con il sonno dovrebbero assolutamente provare la meditazione del sonno. La pratica incoraggia se stessi a concentrarsi sul presente (come concentrarsi sul respiro, sul corpo) piuttosto che sui compiti futuri.

Come iniziare la meditazione del sonno?
Mentre si affronta l’insonnia in generale, è noto che prendersi un periodo di riposo un’ora prima di coricarsi è benefico per il sonno. Puoi decidere di meditare durante quest’ora. Ciò può includere meditazioni guidate disponibili tramite un’app o YouTube.

Anche praticare tecniche di respirazione mirate durante questo periodo può aiutare. La meditazione, insieme alla respirazione profonda focalizzata, è nota per aiutare a rilasciare la tensione muscolare e aiutarti a rilassarti. Puoi scegliere la respirazione ritmica o la tecnica 4-7-8 in cui inspiri attraverso il naso contando fino a quattro, trattieni il respiro per sette secondi ed espiri attraverso la bocca per otto secondi. Potresti scoprire che vuoi concentrarti sul rilassamento del tuo corpo e di tutti i gruppi muscolari mentre espiri. Inizia a rilassare i muscoli nella parte superiore della testa e lavora verso il basso ad ogni espirazione, visualizzando ogni parte del tuo corpo che diventa sempre più rilassata; come se ti stessi integrando con il tuo letto.

Lo scopo di questa meditazione è rilassare la mente in modo che il sonno arrivi naturalmente, piuttosto che sostituire le fasi iniziali del sonno con la meditazione.

Quali sono le migliori pratiche per la meditazione e il sonno?
Calm, Headspace, Insight Timer e CBT-i Coach sono elencati come applicazioni di meditazione, soprattutto per chi soffre di insonnia. Ma alla fine, è tutta una questione di preferenze personali.

È anche utile sapere che non esiste un metodo di meditazione che funzioni per tutti. Qualsiasi strategia che promuova la calma di una mente attiva può aiutarti ad addormentarti più vicino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *