Storie di perdita di peso: è crollato quando è rimasto bloccato sullo scivolo e la sua versione finale è una bomba!

Katie Clark, 46 anni, che vive nella regione di Suffork in Inghilterra, ha iniziato a essere chiamata la “grassa del gruppo” durante gli anni del liceo a causa del suo peso. Katie Clark, che è sempre stata in sovrappeso, ha cercato di perdere peso di tanto in tanto, ma il risultato è sempre stato infruttuoso. Soprattutto dopo essersi sposata e aver avuto figli, ha perso completamente il controllo del suo peso. Il suo peso aveva superato i 100 chilogrammi e stava diventando sempre più difficile muoversi.

Il punto di rottura per Katie Clark è stato quando è rimasta bloccata sullo scivolo mentre giocava con sua figlia nel parco. In quel momento la giovane ha raccontato: “Sono salita sullo scivolo. Ho fatto sedere mia figlia in ginocchio, ma quando mi sono costretta a scivolare non è successo niente. Dopo un po’ mi sono accorta di essere rimasta bloccata lì. molto difficile per me abbattere me stesso e mia figlia usando le mie braccia, e non mi sono mai sentito così male in vita mia”, racconta.

Ha creato una motivazione per se stesso quando è tornato dal parco. Ha fissato un obiettivo di perdita di peso entro il matrimonio di sua cugina nel prossimo futuro e si è iscritta a un gruppo per aiutarla a perdere peso. La prima cosa che ha fatto è stata cambiare la sua dieta. Sapeva che doveva fare esercizio per perdere peso e ha iniziato i suoi primi allenamenti giocando nei parchi con sua figlia. Clark, che ha iniziato a godersi la vita quando ha iniziato a muoversi di più ogni giorno, era 25 chili in meno quando è andato al matrimonio di suo cugino.

Il suo divertimento al parco cominciava a sembrargli inadeguato e si iscrisse a una palestra. La giovane, che iniziò a fare sport regolarmente e all’epoca era una parrucchiera, decise di cambiare mestiere e divenne un’istruttrice di fitness. Perché sapeva che molte donne come lei avevano bisogno di ispirazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *